Oggi vi parlo di OPEN ITALY, il programma lanciato l’anno scorso dal Consorzio ELIS.

Il progetto Open Italy, l’alleanza di grandi imprese italiane nata per raccogliere e supportare il potenziale innovativo delle startup ha sancito l’assegnazione delle commesse a 9 startup innovative e l’inserimento delle loro soluzioni nel portfolio delle grandi imprese, per un valore complessivo di oltre 1.000.000 di euro. 

La nuova edizione è stata lanciata nel mese di febbraio alla presenza di oltre 50 tra amministratori delegati, direttori generali, Capi Innovazione e Capi Acquisti che hanno espresso i  business need delle proprie aziende, suddivisi in queste 5 macro-aree di interesse:

SMART CITY & SMART MOBILITY

INDUSTRY 4.0

CUSTOMER ENGAGEMENT

SMART ROAD & CONNECTED CAR

SOCIAL IMPACT & CIRCULAR ECONOMY

 

Le startup candidate vengono valutate in base a serietà, affidabilità e attinenza ai business need tracciati dalle imprese.

L’ultima parola spetterà alle aziende che incontrano le migliori startup ai demoday e decidono con chi avviare il progetto di co-innovation.

Una ottima opportunità per start-up di rapportarsi con grandi aziende italiane.

 

Per partecipare ad Open Italy è necessario soddisfare i seguenti requisiti di ammissione:

 

  • Prodotto/servizio testato sul mercato: ready to market (fatturato)
  • < 10m di fatturato/anno
  • Team full time (risorse stabilmente dedicate)
  • < 8 anni di età
  • Preferibilmente un seed di finanziamento

Se sei una startup o conosci qualcuno che rientra in uno dei cinque perimetri, rispondi al bando candidando la tua startup entro il 9 marzo a questo link: http://bit.ly/2t6uLLI

Pin It on Pinterest

Share This