Le vendite online crescono anno dopo anno, ma gli store tradizionali rappresentano ancora la maggior parte del mercato. In questo contesto, l’unione di entrambi i canali e l’implementazione di strumenti digitali nel mondo offline, a partire da strategie di email marketing, sembra essere diventato il mix perfetto per aumentare le vendite.
Ad esempio, garantire la consegna gratuita a chi acquista online e ritira la merce in negozio è un’ottima strategia per incentivare le vendite. Molti clienti, infatti, una volta in negozio, acquistano un articolo aggiuntivo.

Ci sono comunque altri modi per attirare traffico in negozio.
Ecco quindi 5 consigli di email matketing per raggiungere questo obiettivo.

1. La geolocalizzazione

Geolocalizzare i clienti per individuare il negozio a loro più vicino consente ai rivenditori di inviare, tramite un servizio di email marketing, un promemoria agli abbonati: un contenuto dinamico che può includere informazioni specifiche sul negozio (l’indirizzo e il tempo necessario per raggiungerlo, gli orari ecc…) per facilitare il contatto o la visita dei clienti. Queste informazioni possono essere incluse in ogni messaggio, sia promozionale sia automatizzato.

2. Messaggi di benvenuto e messaggi automatici

Una email di benvenuto è un ottimo modo per accogliere i nuovi iscritti a una mailing list. All’interno è consigliabile inserire i servizi offerti dal marchio o i vantaggi degli abbonati, come ad esempio nessun costo di spedizione, consegna rapida, resi in negozio ecc… Utilissimi anche i messaggi automatici, come le email in occasione di compleanni o anniversari in cui si possono ad esempio inserire offerte e promozioni personalizzate.

3. Feste e altri eventi speciali

In corrispondenza delle feste i clienti hanno sempre una forte predisposizione all’acquisto. Questo è quindi il momento perfetto per mettere in atto una strategia di email marketing. Ad esempio, durante il periodo natalizio si può inviare un messaggio in cui si ricorda che le consegne saranno veloci e il servizio garantito. L’email dovrà contenere anche un invito a visitare i negozi del brand e fare acquisti al suo interno; oppure ad acquistare online e ritirare presso il negozio.

4. Incentivi

Lo sconto non sempre è una strategia vincente. Se si punta esclusivamente sul prezzo al ribasso, il cliente cercherà continuamente nuove promozioni e lo store, per vincere la concorrenza, sarà costretto ad abbassare sempre più i prezzi, arrivando ad avere margini di guadagno sempre più bassi. Una soluzione potrebbe essere sostituire lo sconto a un omaggio, una confezione regalo gratuita o la proposta di prodotti complementari, da promuovere tramite email marketing.

5. Vendite esclusive

Si può inoltre prevedere la promozione di “vendite una tantum”: una settimana di vendite speciali, o un giorno in cui, acquistando online e ritirando in negozio, si ha diritto a particolati incentivi.
In questo caso, l’unico accorgimento è inviare l’email solo agli utenti che hanno un negozio fisico nelle vicinanze. Questo tipo di campagne può essere molto utile per compensare i periodi di scarse vendite, come ad esempio dopo le feste.

Pin It on Pinterest