Costruire una community attorno ad un marchio è un elemento importante per un e-commerce anche se spesso viene trascurato. La community infatti consolida il rapporto tra il marchio e il cliente, crea cioè fidelizzazione e aiuta quindi ad aumentare il fatturato.

Ma quali sono i modi migliori per costruire una community in un e-commerce?
Di seguito riportiamo alcuni consigli utili al riguardo.

1. Invitare i clienti nel tuo mondo

I clienti adorano vedere il “dietro le quinte” di un’azienda. Si sentono coinvolti e parte integrante del gruppo. Amano seguire aneddoti, racconti e curiosità.
Renderli partecipi delle attività del brand, condividendo contenuti magari sui social network, è quindi un ottimo modo per costruire una community.

2. Non parlare solo di se stessi

Uno degli errori più comuni è utilizzare le pagine social per parlare solo di sé e dei vantaggi che il cliente ha nel scegliere il nostro brand. Però, se per fidelizzare i clienti si continua a parlare in modo auto referenziato, elogiando i propri meriti, si rischia di ottenere l’effetto opposto. A lungo andare l’utente potrebbe percepire solo narcisismo e vanità
Meglio creare un dialogo diretto con i propri utenti, coinvolgendoli con domande, invitandoli a fornire una propria opinione. Assolutamente da evitare, invece, monologhi sulla propria bravura e superiorità rispetto ai competitor.

3. Creare e promuovere spazi online

Gli spazi digitali sono fondamentali per creare un senso di comunità attorno ad un marchio, consentendo ai clienti di incontrare, parlare, condividere idee e confrontarsi. Che si tratti di gruppi di social media o forum su altri siti, questi spazi possono essere parte integrante della promozione e della crescita della community.

Bisogna quindi creare uno spazio accogliente come un forum, una chat o concorsi, dove tutti possono esprimersi e farsi conoscere.

4. Essere mobile-friendly

Il numero di persone che naviga online soprattutto da smartphone è in continua crescita. Per raggiungere quindi il maggior numero di clienti e costruire una community è importate adattare la propria piattaforma ai dispositivi mobile. Servirà anche per raccogliere il maggior numero di informazioni e feedback e usarli così per pianificare strategie di business più estese.

5. Invitare i clienti a condividere i propri contenuti

Le community ruotano attorno alla condivisione di foto, video ed esperienze, quindi incoraggiare i clienti a condividere i nostri contenuti è un ottimo modo per costruire una community solida. Le migliori sono infatti quelle in cui i clienti vogliono connettersi e interagire perché si sentono parte di un gruppo e hanno voglia di far sentire la propria voce.

Pin It on Pinterest

Share This